Ciao a tutti, oggi vedremo la Fenix HM50R, mandatami per l'occasione da Fenix tramite Künzi S.P.A. (suo distributore esclusivo su territorio italiano) che ringrazio per l'opportunità e la fiducia concessami.
Ne approfitto per segnalare anche il CATALOGO dei prodotti Fenix disponibili presso i diversi store italiani e fornitomi dalla stessa Künzi S.P.A.



CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale sul sito Fenix.

Ci tengo a precisare che le recensioni sono fatte a livello amatoriale e senza l'ausilio di strumenti scientifici o di test in laboratori segreti all'avanguardia pertanto, tra le righe che seguiranno ci saranno anche le mie umili impressioni.


Caratteristiche ufficiali prese dalla casa:

- Cree XM-L2 U2 white LED with lifespan of 50,000 hours
- Powered by one rechargeable 16340 Li-ion battery or one CR123A Lithium battery
- 67.5mm Length x 33mm Width x 28mm Height (including the lamp holder)
- 63 grams (excluding the battery)
- Reverse polarity protection, to protect from improper battery insertion
- Easy one switch operation
- Micro USB rechargeable
- Can be used as a mini flashlight
- Perfect for rigid environments
- Sweat-channeling, reflective head band
- Made of quality aluminum; premium type III hard-anodized anti-abrasive finish
-Toughened ultra-clear glass lens with anti-reflective coating


Dove acquistarla

La torcia sarà acquistabile in Italia presso diversi negozi fisici e/o online come ad esempio Outliving, Sport85, CampoBase e MaxBlade.


La confezione e gli accessori

La HM50R arriva in una confezione in plastica, in parte trasparente ed in parte colorata, che offre un'ottima protezione dagli urti.
Sul davanti sono riportati, tramite disegnini, alcune informazioni importanti. Centralmente spicca la torcia, che è tenuta in posizione da un blister sagomato appositamente.
L'attacco in silicone e l'head band sono già ancorati al corpo torcia
e il resto della head band è riposta in un altro vano, sempre sagomato, non visibile.



Sul retro troviamo una piccola descrizione del prodotto, delle specifiche tecniche e una curva di scarica ben dettagliata. Seguiranno altri dati come peso, dimensione, accessori inclusi e dati della ditta.



Una volta estratto tutto dalla confezione avremmo:

- la HM50R
- una 16340 da 700 mAh con guaina Fenix
- la banda elastica con già montato il fermo in silicone
- un fermo in silicone di scorta
- un anello in silicone per la porta micro-USB di scorta
- un cavo USB -> micro-USB lungo circa 85 cm
- un O-ring di scorta

- il cartoncino per la garanzia
- il manuale in diverse lingue che comprende anche la nostra



A seguire la scansione delle pagine del manuale sia in inglese e sia in italiano.




La torcia

La HM50R è la nuova piccola frontale angolare di casa Fenix e può essere alimentata da 1x16340 o, in alternativa, da 1xCR123A.
Il piccolo corpo in alluminio include una porta micro-USB ma non comprende il magnete in coda ed una eventuale clip o lacciolo da polso.

Strutturalmente parlando, parabola e LED sono contenuti in una cornice squadrata che funge da antirolling e chiusi da un anello grigio, mentre per il resto abbiamo linee circolari.
Nella parte centrale troviamo degli intagli verticali che danno un po' di brio al disegno. Subito sotto il LED, sul corpo torcia, si trova la scritta che identifica marca e modello.
Il tailcap ha una ziginatura a bande verticali intervallate tra loro da delle rientranze leggermente concave che favoriscono il grip alle dita.



Dalla parte opposta al led ci sono degli intagli orizzontali che favoriscono la dissipazione.



Su di un fianco è presente il tappino in silicone, messo a copertura della porta micro-USB, che ha il compito di ricaricare la 16340 uscita dalla confezione. Il tappino è collegato ad un anello, sempre in silicone, che fa il giro di tutta la testa della torcia. Ricordo inoltre che, tra gli accessori in dotazione, esce un tappino di scorta.



Qui la porta micro-USB in bella vista.



In testa troviamo il LED CREE XM-L2 U2 dalla tinta CW circondato dalla parabola SMO.



La lente ha il trattamento anti riflesso ed è bloccata da un anello (sembra) in materiale plastico che, oltre ad offrire una protezione dagli urti, crea anche un bel contrasto grazie al colore grigio. L'anello non sembra svitarsi, il che complica il riconoscimento del materiale utilizzato.



Sempre in testa, sopra il LED, si trova l'unico tasto (elettronico) della torcia con cui interagire con la UI. Ha una breve corsa e un click poco rumoroso. Sotto di esso son presenti due LED, di colorazione blu e verde, che ci indicano la % di carica della batteria e ci avvisano anche se la ricarica è in corso o è terminata.



Il tasto sporge leggermente dal corpo.



In coda è indicato in maniera chiara il verso di rotazione da rispettare per svitare il tailcap.



La torcia si può dividere solo in due sezioni. La filettatura è un po' più lunga della norma e, per svitare il tutto, occorre fare un paio di giri in più. Essa arriva senza alcuna applicazione di grasso ma la filettatura è talmente ben fatta che non si inceppa mai. Inoltre è anodizzata quindi il lock-out fisico è possibile.



La prima volta che apriremo il tailcap troveremo la batteria protetta da un piccolo film in plastica, il quale andrà tolto se si vorrà accendere la torcia. La batteria arriva con una tensione di 3,70 mAh.



All'interno del tailcap, quindi al polo negativo, è presente una molla dorata. Ricordo che al di sotto della molla non è presente alcun magnete e non vi è neanche lo spazio per aggiungerlo eventualmente in un secondo momento.



All'interno del corpo torcia, il contatto del polo positivo accetta solamente le batterie button top. Infatti esso è circondato dal dispositivo anti inversione di polarità costituito da due mezzelune. La circuiteria è a vista.



Ecco la HM50R inserita nel'apposito alloggiamento in silicone, il quale serra perfettamente la torcia facendola stare ben salda nella sua posizione permettendole comunque una regolazione verticale della head band.



Per inserire o togliere la torcia con facilità e senza correre il rischio di spaccare il fermo, è obbligatorio togliere il tailcap.



Come si può evincere dalla foto seguente, la torcia potrà essere inserita solo in un verso per via della forma dell'alloggiamento.



Sulla banda elastica son presenti delle barre rifrangenti che ci fanno individuare da eventuali veicoli che sopraggiungono dai nostri lati o dalle nostre spalle.



Un'altra chicca sulla head band è che, al suo interno, è presente una striscia in silicone che corre lungo tutto il perimetro e che, grazie al maggiore grip, risulta molto utile nell'eventualità in cui si dovesse agganciare la banda elastica ad un caschetto.



Attaccata alla banda elastica troviamo, inoltre, un cartoncino che ci avvisa che bisogna togliere il film protettivo.






La batteria e il sistema di ricarica

La batteria in questione è una button top e con circuito di protezione. Essa è rivestita da una guaina proprietaria della casa che riporta, oltre al codice del prodotto (ARB-L16-700), i vari dati della cella come ad esempio la sua una capacità nominale di 700 mAh. Ignoro la cella di base.

Ad un test con l'Opus risulta avere 781 mAh reali.



A seguire varie foto del polo positivo sporgente,



del polo negativo




e delle varie scritte ed informazioni riportate sulla guaina.









La HM50R può esse ricaricata con diversi dispositivi come powerbanks, pannelli solari, caricatori da auto o da muro.



La ricarica, parte ad una velocità di circa 750 mAh ed impiega un'oretta e un quarto / e mezza per essere completata. Durante la carica il led sarà blu



mentre a carica avvenuta diventerà verde.



La torcia, durante la ricarica, potrà essere usata ma l'unico livello disponibile sarà il medio.



Come Funziona

La Fenix HM50R ha quattro livelli selezionabili e NON ha livelli speciali.

Secondo i dati ufficiali della cas
a, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- Turbo  ->
500 lumen
- High -> 130 lumen
- Med -> 30 lumen
- Low -> 4 lumen

Da spenta, con un click prolungato si accende la torcia. Con un singolo click si ciclano i livelli in maniera crescente. Un click prolungato e la torcia si spegne.

La torcia ha memoria e ad ogni accensione verrà riproposto l'ultimo livello utilizzato.

Vi è inoltre la possibilità di sapere in maniera approssimativa, tramite l'accensione dei LED posti sotto il tasto, la % di carica residua della batteria semplicemente cliccando una sola volta il tasto quando la torcia è spenta.
Tra l'80 e il 100% il LED si accenderò per 3 secondi di verde, tra l'80 e il 50% il LED lampeggerà di verde, tra il 50 e il 20% si accenderà di blu e con una carica inferiore al 20% lampeggerà di blu.


Dimensioni: pesi ed ingombri

La HM50R è lunga 6,86 cm ed ha un diametro che va da 1,9 cm ai 2,27 cm. La testa misura 2,31 x 2,19 cm.
La batteria è lunga 3,46 cm e ha un diametro massimo di 1,64 cm.
Pesa 32 gr senza nulla, 51 gr con la batteria uscita dalla confezione e 79 gr con l'aggiunta della banda elastica. la sola batteria pesa 19 gr.

A seguire foto per paragone dimensionale con un accendino BIC grande e una 18650 non protetta (Samsung 30Q),



con la 16340 uscita dalla confezione,



con la Olight H1R Nova



e con la wizard Tiara C1.




Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte con la 16340 Fenix uscita dalla confezione. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 25° con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la 16340 carica e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la 16340 carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti alle prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione.







I seguenti valori sono stati presi con la 16340 carica e sono da considerarsi di picco.



La foto seguente è stata scattata ad una distanza di 20 cm dal muro.



Ampiezza fascio



Beamshot ai livelli Turbo, High e Med. Linea degli alberi a 25 metri.







Casetta a 70 metri. Livelli utilizzati Turbo ed High. La prima foto è da immaginare leggermente meno luminosa.






Considerazioni personali

La piccola HM50R è una torcetta angolare tascabile dalla ricca confezione. Essa trasmette un senso di robustezza e solidità.

La UI è di facile utilizzo ed è adatta anche ai meno esperti. La regolazione è molto conservativa e, come si può evincere anche dalle curve di scarica, è settata in modo da salvaguardare molto l'autonomia generale della batteria.
Personalmente comprendo la scelta di Fenix in merito allo step down del livello Turbo che, oltre alla batteria, salvaguarda anche la circuiteria dalle alte temperature ma non condivido molto la scelta adottata di portare lo step down anche al livello High.
Ho apprezzato molto la presenza del connettore universale micro-USB per la ricarica e mi ha stupito trovare la banda elastica in silicone all'interno della head band. è una cosa da poco ma, se ci si sofferma a pensarci, è una genialata.
Difetti non ne ho riscontrati, l'unica cosa che avrei forse voluto è il magnete e la clip, che permettono alla torcia una maggiore rosa di utilizzi.

Nell'insieme la considero una torcia valida e, grazie a questo modello, la Fenix si butta nel mercato delle piccole frontali angolari, facendo concorrenza alla Olight e alla Armytek, lasciando quindi al compratore maggiore scelta in base alle proprie esigenze.

Voi cosa ne pensate? L'acquistereste? Scrivetelo QUI