Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo la Olight S2R Baton II che mi è stata gentilmente fornita dalla stessa Olight.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale del prodotto sul sito web Olight.

Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono fatte a livello amatoriale, quindi senza l’ausilio di strumenti fantascientifici o di test in laboratori segreti ed all’avanguardia. Pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno le mie umili osservazioni ed anche le mie umili opinioni.


Caratteristiche ufficiali:

- the S2R Baton II is the upgraded version of the popular S2R Baton predecessor
- it has a compact build (5% shorter than S2R Baton) for easy grip and portability
- the light can produce a maximum output of 1.150 lumens including an upgraded TIR lens that produces a perfectly balanced beam
- it has several modes to choose from including three standard modes, turbo, moonlight, and strobe
- the S2R Baton II features a battery indicator located on the side switch so you always know when to charge. It boasts a new MCC II magnetic charging system to ensure faster charging in a smaller form factor
- the S2R II also features a dual direction pocket clip for enhanced everyday carry
- features:
  - CW LED with a maximum output of 1.150 lumens
  - includes a 3200mAh 18650 rechargeable lithium battery which is charged magnetically through the tailcap charging cable
  - features a battery indicator located on the side switch so you know when to charge. Indicator glowing green (battery remaining ≥ 70%), indicator glowing yellow (battery remaining 15-70%), indicator glowing red (battery remaining ≤ 15%)
  - portable faster charging MCC II USB charging cable provided in the package
  - brand-new TIR lens design producing a perfectly balanced beam
  - flat tailcap with a strong magnet allowing the ability to use as a hands-free work light
  - multi-function side switch with five brightness levels, plus a strobe mode



Dove acquistarla

È possibile acquistare facilmente la Olight S2R Baton II dallo store ufficiale di Olight su Amazon Italia.


La confezione e gli accessori

La Olight S2R Baton II viene venduta all'interno di una confezione di cartone bianco. 
Sul davanti ci sono il nome del prodotto, la frase "Compact rechargeable EDC flashlight" a mettere in evidenza la sua peculiarità e, subito sotto, la foto della torcia in scala 1:1.


Immagine

Sul retro troviamo una descrizione della torcia, le sue caratteristiche ed una tabella con le sue specifiche.
A seguire sono indicati gli oggetti contenuti nella confezione, le informazioni riguardanti l'azienda e le certificazioni CE e RoHS.


Immagine

Su uno dei 2 lati ci sono i classici disegni che raffigurano i campi di utilizzo del prodotto

Immagine

e dall'altro lato vi è un QR-code che porta alla pagina del prodotto sul sito Olight e troviamo la scritta informativa dei 5 anni di garanzia (maggiori info sul manuale).

Immagine

Nella parte superiore c'è la linguetta che permette di aprire la confezione. Un adesivo riporta il codice identificativo del prodotto.

Immagine

Una volta aperta la confezione troviamo un cartoncino giallo che ci invita a tirarlo per far uscire il blister in plastica che contiene la torcia e gli accessori.

Immagine

Sulla parte interna del cartoncino troviamo i ringraziamenti da parte di Olight

Immagine

mentre, sulla parte esterna, veniamo informati che, prima dell'uso della torcia, dobbiamo togliere il film protettivo in plastica. Vi sono inoltre disegnati i vari oggetti che sono inclusi nella confezione.

Immagine

Una volta aperta la confezione, troveremo:

- la S2R Baton II
- la batteria 18650 da 3200 mAh (di base è inserita nella torcia)
- clip ad S di colore blu già agganciata alla torcia
- una seconda clip ad S dalla colorazione nera
- il laccio da polso
- il cavo USB->connettore rotondo magnetico proprietario per la ricarica (lungo poco più di 50 cm)
- un sacchetto/custodia
- il manuale multilingua


Immagine

Il laccio è lo stesso visto in altri modelli Olight e, come da tradizione, ha attaccato una piccola coppiglia metallica che ne facilita l'inserimento.

Immagine

Per quanto riguarda il caricatore magnetico, basti sapere che si alimenta con il classico plug USB.

Immagine

Dalla parte opposta si trova la piccola basetta circolare su cui troviamo il logo Olight. Sotto di esso si trovano due indicatori, uno verde ed uno rosso, che ci comunicano quando la ricarica è in corso oppure è terminata.

Immagine

Dalla parte opposta al logo si trovano i due contatti che hanno il compito di trasferire la corrente alla batteria inserita nel corpo torcia. Entrambi i contatti sono dorati.

Immagine

Come è possibile notare da questa fotografia, il contatto centrale sporge rispetto al resto.

Immagine

Sul bordo ricurvo di questo caricabatterie magnetico (modello MCC II) è scritta anche la velocità che esso raggiunge, ben 1A a 4,2V.

Immagine

Per finire con questo paragrafo, ecco la scansione del manuale nell'unica lingua disponibile, l'inglese. È comunque possibile visionare (e scaricare) l'intero manuale direttamente dal sito Olight.

Immagine


La torcia

La S2R Baton II è la nuova torcia mono 18650 prodotta da Olight e, viste le sue dimensioni (lunga meno di 10 cm), è forse tra le più compatte torce lineari che utilizzano questa alimentazione. Essa è l'erede della S2R Baton ed adotta sempre il circuito di ricarica con basetta magnetica (come abbiamo visto, usa il nuovo MCC II al posto del vecchio MCC).
Il corpo è in lega di alluminio anodizzato e nella parte superiore ha una parte liscia dove trova posto anche la pratica clip ad S mentre nella parte centrale/inferiore c'è una zigrinatura a quadretti sporgenti (che offrono un buon grip) che termina poco prima della coda.
Prima che inizi la zigrinatura, troviamo il nome del modello insieme al suo codice identificativo

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

ed il logo Olight. Le scritte sono prive di sbavature.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

L'interruttore, circondato da un anello dalla colorazione "blu Olight", è elettronico e con lui si comanda tutta la UI. Ha una breve corsa, un click poco rumoroso e la sua sporgenza dal corpo torcia lo rende facilmente individuabile al buio.
Al centro dell'interruttore si trova un piccolo cerchio traslucido che lascia passare la luce degli indicatori luminosi (dai colori verde, giallo e rosso) che avvisano l'utente della carica residua della batteria.


Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

La torcia ha già montata una clip ad S dal colore blu Olight (ma con riflessi violacei) che ha un ottimo mordente sugli abiti spessi. In alternativa si può sostituire con quella nera fornita con gli accessori.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

Nella parte superiore della clip sono presenti 2 fori che possono essere utilizzati per agganciare il lacciolo da polso.

Immagine
Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)
In testa si trova una lente TIR non sfaccettata che lascia quasi intravedere del tutto il LED Luminus SST-40 dalla tinta CW (che ha una leggerissima dominanza giallina ai livelli bassi non presente invece agli alti). La lente è bloccata da un anello, dalla colorazione blu Olight, su cui sono scritti i lumens massimi sprigionabili da questa torcia, il CCT del LED e i suoi CRI.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

Osservando la testa di profilo si può notare come l'anello sia a filo con il bezel.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

La coda è piatta e permette ovviamente di mettere in tail stand la torcia. Al suo interno c'è un magnete che ha sia il compito di far attaccare la torcia a superfici metalliche e sia di far attaccare la basetta magnetica che si congiungerà perfettamente con i contatti che vedete in foto (l'anello bianco e il cerchio dorato), permettendo quindi la ricarica della batteria.

Immagine

Osservandola lateralmente si può notare maggiormente come la coda sia piatta. Non passa inosservato neanche il foro per attaccare il lacciolo al corpo torcia (se non volete attaccarlo alla clip).

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

La torcia si divide in due sezioni, la testa ed il corpo/coda. La filettatura tra le parti è anodizzata e un O-ring protegge la torcia dai liquidi secondo lo standard IPX8
. Una piccola dose di grasso siliconico è presente sia sui filetti che sulla guarnizione.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

La prima volta che l'accenderemo, dovremo aprirla per togliere il film protettivo.

Immagine
Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)
Il contato negativo, posizionato dalla parte opposta al LED, è costituito da questa molla dorata.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine


All'interno del corpo si trovano i due contatti su cui andrà rivolto il doppio polo della batteria dato che, in questo modello di torcia, la batteria va inserita con il polo positivo verso la coda.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine



La batteria ed il sistema di ricarica

Per poter usufruire della ricarica della S2R Baton II occorre utilizzare la batteria fornita in dotazione. La torcia funzionerà comunque con qualsiasi batteria button top ma non potremo ricaricare batterie con non abbiamo il doppio polo in testa.
La batteria fornita è una 18650 protetta e personalizzata dalla Olight, come si è capito dal fatto che ha il polo negativo insieme al positivo. Ha una guaina celestino che la differenzia dalla batteria classica Olight (che può essere verde acqua o nera) ed ha 3200 mAh nominali. Il suo nome è ORB-186C32 e, secondo Olight, supporta un carico massimo di 4,5A.

Secondo un test di scarica eseguto con il mio Opus la batteria ha una capacità di 3083 mAh
.

Immagine

Ecco la parte superiore della batteria dove possiamo notare distintamente i due poli.

Zoom in (real dimensions: 1920 x 1084)Immagine

Osservandola di lato possiamo vedere come il polo positivo sia sporgente.

Immagine

Ecco invece il polo negativo.

Immagine

A seguire, ecco le varie scritte sulla guaina.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Per ricaricare la batteria bisogna utilizzare la basetta fornita nella confezione. Occorre quindi collegare il cavo USB ad una qualsiasi fonte di alimentazione e poi attaccare, grazie alla presa salda fornita dal magnete, la torcia alla basetta.
Inizialmente il circuito assorbirà poco meno di 0,20 A (a 5V)

Immagine

e, dopo una manciata di minuti, sale fino a quasi 0,90 A. Durante la ricarica, l'indicatore posizionato sotto il logo Olight avrà una colorazione rossa.

Immagine

Dopo circa 7 ore dall'inizio della ricarica (a batteria completamente scarica), la batteria raggiunge il 100%. La tensione da me misurata è di 4,22V. A carica terminata, l'indicatore da rosso diventerà verde.
N.B. durante la ricarica è acceso solo l'indicatore della basetta, quello posto sotto il tasto sul corpo torcia resterà spento. È possibile utilizzare la torcia se la basetta è collegata.


Immagine


Come funziona

La S2R Baton II ha sei livelli selezionabili, di cui uno è un livello speciale (Strobo).
Normalmente si avranno a disposizione i 3 livelli normali centrali mentre gli altri, come lo Strobo, sono da richiamare all'occorrenza.

Secondo i dati ufficiali della Olight, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- Turbo -> 1150~400 lumens per 2 + 230 minuti
- High -> 400 lumens per 4 ore
- Medium -> 120 lumens per 14 ore
- Low -> 12 lumens per 100 ore
- Moon - > 0,5 lumen per 60 giorni


N.B. Le durate dichiarate sono state registrate in laboratorio dalla Olight utilizzando la batteria da 3200 mAh fornita nella confezione (ovviamente) carica.

Accensione/Spegnimento

Con una singola pressione sull'interruttore accenderemo o spegneremo la torcia. Vista la presenza della memoria, sarà riproposto sempre l'ultimo livello utilizzato in precedenza.
N.B. Il
livello speciale ed il Turbo non vengono ricordati dalla memoria.

Cambio livelli

A torcia accesa basterà premere e tenere premuto l'interruttore per ciclare in ordine crescente (ed in loop) i 3 livelli normali centrali (Low, Medium e High). Gli altri saranno da richiamare.
Piccola curiosità: se accenderemo il livello High (precedentemente salvato in memoria) noteremo che la luce non sarà diretta ma subirà un lieve (e rapido) incremento per far abituare l'occhio alla differenza di luminosità, la stessa cosa accade quando spegneremo la torcia. Una comoda feature per non far subire all'occhio un "violento" cambio di luce.

Accesso al Moon e/o al Turbo

A torcia spenta si può richiamare il livello Moon semplicemente premendo e tenendo premuto l'interruttore per circa 1 secondo. Dal moon si potranno ciclare i 3 livelli normali tenendo premuto l'interruttore ma esso non verrà riproposto con il loop. Se avremo bisogno nuovamente di questo livello dovremo richiamarlo a torcia spenta. Il Moon viene ricordato dalla memoria.

Con un rapido doppio click dell'interruttore, sia a torcia accesa che spenta, accederemo al livello Turbo. Come per il livello High, si avrà un rapido incremento di luce per far abituare l'occhio sia in accensione che in spegnimento del livello. Ciclare dal turbo è possibile ma, come per il Moon, dovrà essere richiamato all'occorrenza. Il Turbo NON viene ricordato dalla memoria.

Livello speciale

Sia a torcia spenta che accesa si può accedere allo Strobo eseguendo
un rapido triplo click sull'interruttore. Con lo Strobo attivo potremmo scegliere di spegnere la torcia (con un singolo click) o passare all'ultimo livello normale utilizzato e memorizzato in memoria (tenendo premuto il tasto per circa 1 secondo). Lo Strobo NON verrà ricordato dalla memoria.

Blocco/Sblocco

La S2R Baton II è provvista di blocco elettronico. Per bloccarla basta premere e tenere premuto l'interruttore fino a quando il Moon (che naturalmente richiameremo) si spegnerà. Spento il LED avremo conferma dell'avvenuto blocco, pigiare l'interruttore con la torcia bloccata farà accendere per circa 3 secondi l'indicatore rosso posto sotto di esso.
Per sbloccare la torcia basterà ripremere e tenere premuto l'interruttore fino a quando il LED non si riaccenderà.
Vista la presenza della filettatura anodizzata, è possibile utilizzare anche il lock-out fisico svitando almeno di un quarto di giro il corpo torcia.


Indicatore di carica


Con la S2R Baton II è possibile conoscere, in maniera approssimativa la carica residua della bat
teria.
Ogni volta che utilizziamo la torcia, e che quindi il suo LED sarà acceso, sarà acceso anche l'indicatore posto al di sotto dell'interruttore. A seconda dei colori sapremo se la batteria è carica o se necessiterà di una ricarica.
Con
l'indicatore verde avremo una carica compresa tra il 100% ed il 70%;
Con l'indicatore arancione avremo una carica compresa tra il 70% ed il 15%;
Con l'indicatore rosso avremo una carica inferiore al 15% e la batteria necessiterà di una ricarica il prima possibile.

A seguire ecco l'indicatore fotografato nei 3 stadi.

Immagine

Immagine

Immagine

Timer

La torcia ha la possibilità, qualora ci servisse, di spegnersi automaticamente dopo un intervallo di 3 o 9 minuti. Per abilitare il timer bisogna andare sul livello che ci interessa usare e premere 2 volte rapidamente l'interruttore, tenendolo pigiato durante la seconda pressione. Se avremo fatto tutto correttamente, il LED lampeggerà 1 o 2 volte. Ciò ci indicherà che il timer è attivo per 3 minuti (1 lampeggio) o per 9 minuti (2 lampeggi). Ovviamente il LED si spegnerà allo scadere del tempo.
Lo spegnimento automatico o quello manuale, se spegniamo la torcia prima dello scadere del timer, disabiliterà il timer. Il timer dovrà essere richiamato qualora servisse di nuovo e ricorderà se la volta precedente avevamo scelto i 3 o i 9 minuti.


Dimensioni: pesi ed ingombri

La Olight S2R Baton II è lunga 9,97 cm ed ha un diametro minimo di 2,10 cm e massimo di 2,33 cm. Da vuota pesa 45 gr mentre, con la batteria fornitami in dotazione, pesa 92 gr. La sola batteria ORB-186C32 pesa 47 gr.

A seguire, ecco il paragone dimensionale con un accendino BIC grande e con una 18650 (ORB-186C32),

Immagine

con la sorellina S1R Baton II,

Immagine

Immagine

con la M1T Raider

Immagine

Immagine

e con la Nitecore EC30.

Immagine

Immagine


Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte la batteria inclusa nella confezione. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 20° con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

Immagine

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione nei miei test.


Immagine

Immagine

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

Immagine

Tutte le foto a seguire sono state scattate con il bilanciamento del bianco regolato sui 5200K.

Questa foto è stata scattata ad una distanza di 40 cm dal muro.


Immagine

Ampiezza fascio

Immagine

Beamshot ai livelli Turbo, High e Medium. La linea degli alberi si trova a 25 metri. Lo spill, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa 20/30 cm dai miei piedi.

Immagine

Immagine

Immagine

La casetta si trova a 70 metri ed ho utilizzato gli stessi livelli di prima.

Immagine

Immagine

Immagine

Gli alberi in fondo (che non si vedono) si trovano a circa 150 metri, ho utilizzato gli stessi livelli di prima.

Immagine

Immagine

Immagine

Data la presenza del magnete in coda, ecco la torcia attaccata al passaruota (al livello Medium) per simulare una foratura

Immagine

e attaccata al cofano, sempre al livello Medium, per un eventuale guasto al motore.

Immagine

Ne approfitto anche per allegare un breve video che rende meglio l'idea della potenzialità della torcia.




Considerazioni personali

Dopo la S1R Baton II, ecco rinnovata anche la S2R Baton II. Anche questo nuovo modello viene venduto con il nuovo caricabatterie magnetico MCC II, di dimensioni inferiori al precedente ma che conserva una buona velocità di ricarica.

L'estetica di questa nuova torcia riprende le linee già viste nella sorellina
ma, grazie all'ottimo lavoro in casa Olight, sono riusciti a limare alcuni millimetri rispetto alla vecchia S2R. Il risultato è una torcia mono 18650 super compatta, con una lunghezza inferiore a 10 cm che quasi non si sente in tasca.

Anche su questo modello troviamo la pratica e semplice UI a cui Olight ci ha abituato e i 1150 lumens (di picco) forniti dal LED sono più che sufficienti per assisterci in molteplici situazioni grazie anche al magnete in coda.

Nonostante il particolare sistema di ricarica (che è utilizzabile solo con la batteria fornita) possiamo utilizzare la torcia con qualsiasi 18650 button top, l'importante è ricordarci che non potremo ricaricarla.

L'unico neo riscontrato su questa torcia riguarda gli indicatori posti sotto l'interruttore perchè sono un pochino fiacchi e, in determinate situazioni, può risultare difficile identificare velocemente il loro colore.



Voi cosa ne pensate di questa S2R Baton II? L'acquistereste? Fatemelo sapere nei commenti QUI.