Ciao a tutti, oggi recensiremo la nuova Olight H16 WAVE mandatami per l’occasione dallo store Olight® Direct IT, che ringrazio per la fiducia concessami.



CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale sul sito Olight.

Ci tengo a precisare che le recensioni sono fatte a livello amatoriale e senza l’ausilio di strumenti scientifici o di test in laboratori segreti all’avanguardia pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno anche le mie umili osservazioni.


Caratteristiche ufficiali prese dalla casa:

- hand wave operation - This motion sense setting saves users the trouble of reaching for the power switch in the dark, and keeps the headlamp clean from dirty hands.
- wide area illumination - Dual LED light head paired with a custom lens delivering great close-range illumination combining both a wide and focused beam. Great runtimes - The H16 features a 2000mAh LiPo battery pack that supports a runtime up to 25 hours of continuous use.
- smart power level indication - Four-level blue LED battery indicator and low-power audible beep warning at 10% charge to keep you updated on your power status.
- beam angle adjustment - The light head has three adjustable levels from 0~45 degrees.
- reflective head strap - reflective stripes on both sides of the head strap to improve visibility and safety for the user.


Dove acquistarla

La torcia è acquistabile facilmente in Italia dalla pagina Amazon di Olight.


La confezione e gli accessori

La Olight H16 WAVE è un'altra delle novità del 2018 di casa Olight. Per questo nuovo modello viene utilizzato un nuovo packaging rettangolare di cartone bianco texturizzato che contiene la torcia e poco altro.
In linea di massima, la confezione è minimal. Sul davanti
è riportato il nome del modello, la nota per dire che la torcia è ricaricabile ed ha un doppio LED e la foto in scala 1:1 della H16.




Sul retro vi è una descrizione del prodotto, le caratteristiche, le specifiche, il contenuto della confezione, le informazioni relative alla compagnia e le certificazioni CE, RoHS.



Su uno dei due lati vi sono riportati i disegni che raffigurano le varie applicazioni. Questa H16 può diventare la compagna ideale per gli sport/utilizzi all'aria aperta o per eseguire dei lavoretti in casa/laboratorio.



Mentre dall'altra parte c'è un QR code che porta alla pagina della H16, sul sito Olight, assieme alla promessa della garanzia di 2 anni.



In alto è presente un adesivo con il codice identificato, il sigillo di garanzia della confezione e il nome Olight.



Tolto il sigillo ed aperta la scatola, troviamo una linguetta in plastica che ci aiuta a far uscire il blister, sempre in plastica, che ospita la torcia e gli accessori.



La confezione è tutta chiusa e la metà superiore dell'involucro è trasparente e sagomata per incastrarsi su quella inferiore ma lasciare intravedere la torcia e il pacco batterie.



L'intera confezione comprende:

- la torcia con il pacco batterie e la fascia elastica, già attaccati tra loro
- un cavo USB -> microUSB della lunghezza di poco più di un metro
- il manuale in diverse lingue, italiano incluso




A seguire, la scansione del manuale nelle sole parti in inglese ed italiano.




La torcia

La H16 WAVE è la nuova torcia frontale di casa Olight.
Il corpo esternamente è in materiale plastico, particolare che conferisce alla torcia una impermeabilità secondo lo standard IPX4.
Vista frontalmente, spiccano le due ottiche TIR, una sfaccettata e l'altra non, sotto le quali trovano posto due LED CREE XP-G3 dalla tinta CW non propriamente pulita (il confine tra spot e spill e il bordo dello spill ha lievi dominanze marroncine).
Sopra i LED, ai due angoli, si trovano delle sporgenze che aiutano a ruotare la testa.
Sotto i due LED si trova il tasto elettronico che comanda la UI della torcia. La corsa del tasto è breve ed esso emette un click poco rumoroso. Al disotto il tasto c'è un altro piccolo LED di notifica.
Di fianco al tasto si trova un sensore di movimento IR che ci permette di interagire con la torcia, facendola spegnere o accendere, qualora avessimo le mani sporche.
Il linea di massima l'intera torcia ha, vagamente, delle
fattezze che ricordano un viso.



Le due lenti TIR, oltre ad essere diverse esteticamente, hanno anche una forma leggermente diversa. Quella non sfaccettata ha una depressione maggiore rispetto a quella sfaccettata e, al contempo, ha anche una piccola cupoletta al centro.



Nella parte inferiore della torcia si trovano il nome ed il codice identificativo del prodotto



mentre sopra vi è il nome del brand.



Vista lateralmente, la torcia ha uno snodo che permette alla testa di ruotare verso il basso/alto. Questa in foto è stata scattata in posizione 0



ma può essere spostata di tre posizioni preimpostate. Ogni spostamento è scandito da un "clack" e le tre posizioni hanno un'angolazione di 15° fino ad arrivare ai 45° totali nell'ultima. A seguire le tre diverse posizioni.







Sul retro, sempre in materiale plastico, c'è una parte scanalata che ha il compito di dissipare il calore in eccesso.



La H16 WAVE è collegata al pacco batterie e, a differenza della Olight HS2, il cavo non ha nessuna interruzione.
L'intero cavo, dalla torcia al pacco batterie, è lungo circa 25 cm senza contare la spirale).




Sul pacco batterie è impresso il logo ed il nome della ditta Olight.



Sul retro vi è una parte leggermente curva con una parte spugnosa al centro per renderla più confortevole da indossare. Ai lati della spugna vi sono i due ganci per agganciarla alla banda elastica.



Sul di un lato del pacco batterie vi sono impresse le certificazioni CE e RoHS e le informazioni sulla batterie, costituita da una cella Li-Ion da 2000 mAh.
Da questa foto si può ben notare la curvatura di cui parlavo prima.



Dal lato opposto al cavo si trova il coperchio in silicone che copre la porta microUSB, 4 indicatori che indicano in modo approssimativo lo stato della ricarica e un tasto blu che può essere usato per far accendere gli indicatori luminosi o per spegnere il segnalatore acustico (che vedremo in seguito).



Togliere il tappino in silicone è estremamente facile e, sotto di esso, è presente la porta microUSB.
Chiudere il tappino è facile come toglierlo ma si dovrà aver cura di chiuderlo per bene per sigillare il connettore.




La fascia elastica si può togliere e rimettere senza grosse difficoltà dalla torcia, approfittandone per lavarla quando lo riteniamo opportuno.
La fascia è totalmente nera ad eccezione di qualche cucitura blu che forma la scritta Olight e di qualche parte rifrangente che ci rende più visibili agli altri al buio.





Il sistema e la velocità di ricarica

Come abbiamo visto, il pacco batteria è dotato di una porta micro USB. Oltre al cavo in dotazione, potremmo usare un qualsiasi cavo di questo tipo per caricarlo. Si può usare un qualsiasi alimentatore in grado di erogare minimo 1A per ricaricare il pacco batteria, powerbanks compresi.

La ricarica infatti parte da poco meno di 1A



ed impiega, con la batteria completamente scarica, circa 2 ore e 45 per terminare l'intero processo.




Come funziona

La Olight H16 WAVE ha 3 livelli selezionabili in totale e non sono presenti livelli speciali.

Secondo i dati ufficiali della casa, i livelli  hanno le seguenti caratteristiche:

- High -> 500~350 lumen per 5+120 minuti

- Medium -> 100 lumen per 9 ore e 30 minuti
- Low -> 5 lumen per 160 ore


Accensione, cambio livelli e spegnimento

Una singola pressione del tasto posto sotto i LED farà accendere la torcia al livello massimo. Ogni ulteriore pressione farà ciclare i livelli in ordine decrescente fino allo spegnimento della torcia.
Non esiste alcuna scorciatoia nè per un livello specifico nè per spegnere rapidamente la torcia, si dovranno quindi ciclare obbligatoriamente tutti i livelli.

La torcia, sui livelli luminosi, non ha memoria.

Funzionamento senza mani

Qualora dovessimo sbrigare delle operazioni in cui c'è da sporcarsi le mani o in cui abbiamo le mani impegnate ma che richiedano delle continue accensioni e spegnimenti, si può attivare il sensore IR che permette appunto di spegnere o accendere la torcia con un semplice passaggio della mano davanti alla torcia stessa.

N.B. L'accensione e la selezione del livello desiderato deve comunque essere eseguita attraverso il tasto fisico.

Accendere il sensore IR è facile. A torcia accesa, bisognerà semplicemente premere e tenere premuto il tasto di accensione fino a quando i LED emetteranno un lampeggio. L'indicatore luminoso sotto il tasto si accenderà facendolo illuminare di blu.



Ogni passaggio della nostra mano davanti la torcia, ad una distanza compresa tra i 5 e i 15 cm, farà accendere o spegnere i LED.
Se spegniamo i LED in questo modo, la torcia va in stand-by e l'indicatore rimarrà comunque acceso. Passata un'ora in questo stato, la torcia si spegnerà del
tutto automaticamente.

Se spegniamo normalmente la torcia con il sensore attivo, lo ritroveremo abilitato alla successiva riaccensione. Sotto questo aspetto la memoria funziona. La torcia ovviamente si riaccenderà al livello massimo.

Per disattivare il sensore occorrerà, sempre a torcia accesa, premere e tenere premuto il tasto principale fino a quando i LED non emetteranno un lampeggio e l'indicatore blu si spegnerà.

Avviso voltaggio

Basta premere il tasto blu sul pacco batterie per conoscere, in maniera approssimativa, la carica residua.
Ognuno dei 4 indicatori indica il 25% della carica totale. Gli indicatori rimarranno accesi 3 secondi.

A torcia accesa, arrivati intorno al 10% della carica residua, un indicatore sonoro comincera a suonare per avvisarci del basso voltaggio. Il segnalatore potrà essere disattivato con una singola pressione del tasto blu.


Dimensioni: pesi ed ingombri

Il corpo principale della H16 WAVE (quello con i LED per intenderci) misura 4,04 x 3,8 x 1,65* cm (*nella parte più spessa), il pacco batterie misura 6,8 x 4,23 x 1,36 cm. In totale pesa 117gr.

A seguire, le foto per un paragone dimensionale con un accendino BIC grande, con una 18650 Samsung 30Q



con la Olight HS2 e con la H1R NOVA.




Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state eseguite con la batteria integrata alla torcia. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 18° e, a seconda dei test, con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la batteria integrata e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria integrata e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative ed il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo, che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione.







I seguenti valori sono stati presi con la batteria integrata e sono da considerarsi di picco.



Le foto seguenti sono state scattate ad una distanza di 20 cm dal muro.



Ampiezza del fascio.



Foto fatte al livelli High e Medium con la batteria integrata carica. La linea degli alberi è a 25 metri.
Lo spill, rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa 30 cm dai piedi.





Stessi livelli di prima, la casetta è a 70 metri.






Considerazioni personali

Questa H16 è una piccola frontale dalla media potenza. Si distingue dalla concorrenza per via della presenza del sensore IR di movimento per usarla senza bisogno di toccarla, che può tornare utile a tutte quelle persone che necessitano di una torcia ma al contempo si sporcano facilmente le mani o le hanno impegnate. Giusto per fare un esempio, i meccanici.

La torcia è piccola e leggera, indossata non dà assolutamente fastidio e, nonostante siano presenti 2 LED, non scalda molto.
La potenza erogata dai 2 LED, a mio avviso, è giusta rapportata alla torcia. Ho trovato comoda la possibilità di poter abbassare la porzione della sua testa di 45°.
Ho sentito, invece, la mancanza di un tasto veloce per lo spegnimento. Ha poco senso dover ciclare i livelli per spegnere la torcia... per fortuna i livelli sono solo 3.
L'unico aspetto negativo che ho trovato è che, andando a cambiare i livelli (indossando la torcia ovviamente), capita che la mano che interagisce con il tasto rifletta la luce nei nostri occhi.


Voi cosa ne pensate? L'acquistereste? Fatemelo sapere nei commenti QUI.