Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo il fornello NatureHike NH17L035-T che mi è stato gentilmente fornito da Banggood stessa.

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)


Dove acquistarlo

Il fornelletto in questione è acquistabile facilmente dal sito Banggood ed è possibile usufruire del codice sconto " SportO " che ci è stato riservato per risparmiare qualcosina.


La confezione ed il suo contenuto

Il fornello arriva in una confezione di cartone. Sulla parte superiore si trovano il nome ed il logo dell'azienda.



Sulle varie facciate ci sono le foto del fornelletto sia da chiuso che da aperto, il suo peso e vengono elencati i punti forti del prodotto;



su un'altro lato si trovano altre foto con alcune caratteristiche in dettaglio;



sull'altra facciata vi è un adesivo con varie scritte in cinese (presumibilmente sono delle informazioni sul prodotto)



e sull'ultima si trova un altro adesivo con codice a barre (con dei riferimenti per il venditore) che copre altre informazioni che, purtroppo, non sono riuscito a leggere.



All'interno della scatola di cartone vi è un'altra confezione in plastica che protegge il fornelletto.
La confezione protettiva si apre semplicemente ruotandola, azione facile da eseguire viste le scanalature presenti sulla plastica.

Mancano delle guarnizioni, quindi la custodia serve solo a proteggere il fornello dagli urti perchè non può nulla contro acqua e polveri.


Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)
L'unica cosa contenuta all'interno dalla custodia protettiva è il fornello a gas.



Zoom in (real dimensions: 563 x 1024)
Il fornello

Le varie parti che compongono il fornelletto sono in alluminio, acciaio inossidabile e rame. Tre piedini reclinabili gli permettono di rimanere compatto e, sempre per tale scopo, anche la manopola che gestisce l'erogazione del gas si può piegare.
Secondo le specifiche ha una potenza massima di 3000 W.
Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)


Una volta aperta la manopola che gestisce il gas, possiamo notare il logo ed il nome della compagnia. Accanto alla manopola NON vi è un eventuale tasto che aziona il piezo.



Al di sopra della manopola vi sono raffigurati i simboli, e la freccia, che lasciano capire che direzione bisogna seguire per aumentare o diminuire il flusso del gas.
La posizione riportata è la posizione 0 ed è quella che dobbiamo usare per agganciare il fornello alla bombola in sicurezza. In questa posizione non vi sarà alcuna uscita di gas.
La manopola potrà eseguire, dalla posizione 0, 2 giri e mezzo in senso antiorario per aprire completamente l'erogazione.



Come detto in precedenza i piedini, per mantenere le dimensioni contenute, possono essere reclinati e, qualora ce ne fosse bisogno, andranno aperti. Ecco quindi, a seguire, l'apertura di uno dei tre piedini.







Ed ecco tutti e tre i piedini aperti. Secondo le specifiche essi supportano 5 kg.
L'apertura dei piedini avviene in maniera fluida.




Il gas erogato esce da questi ugelli posti in testa



ed entra dal fondo. Una guarnizione si occupa di non far fuoriuscire il gas da posti non graditi mentre la filettatura serve per ancorare a modo il fornelletto alle bombole con l'apposito attacco.



Ecco quindi la bombola ed il suo attacco. Al suo interno, c'è una valvola di sicurezza che non permette la fuoriuscita di gas quando non è inserito il fornello.



Basta quindi accoppiare le filettature e avvitare.



Ecco il fornello completamente agganciato alla bombola.




Come funziona

Come abbiamo appena visto nelle ultime foto del paragrafo precedente, basta avvitare il fornello all'apposita filettatura e aprire un pochino la manopola del gas.
Dato che non esiste alcun sistema che innesco, per poter far accendere il fuoco, la scintilla dovremmo dagliela noi con un accendino.
A cottura terminata, basta chiudere l'erogazione, aspettare una manciata di minuti per permettere alla struttura di raffreddarsi e svitare il tutto per riporlo nello zaino. Vista la presenza della filettatura (e della valvola), si potrà svitare il tutto quando non serve e riporlo nello zaino usufruendo così della massima compattezza possibile.
N.B. Nel momento in cui andremo a svitare il fornello dalla bombola, ci sarà una brevissima fuoriuscita di gas. Prestate attenzione e non eseguite questa operazione vicino a fiamme libere.


Il mio test

Come test ho pensato di vedere quanto tempo impiegasse il fornellino a portare ad ebollizione 400 ml di acqua. Il test è stato eseguito in montagna ad un'altezza di circa 480/500 m slv con una temperatura di 22°. La giornata era leggermente ventosa (brevi e lievi raffiche ad intermittenza) ma ho improvvisato un paravento di fortuna con delle pietre.

Ho acceso la fiamma e regolato l'erogazione del gas ad 1/4 di giro. Con questa portata, il sibilo del gas era ben udibile a 10 metri di distanza.




L'intero processo è stato eseguito con un secondo pentolino che fungeva da coperchio.
Dopo soli 3 minuti si sono cominciate a formare le prime bollicine



Mentre, 1 minuto più tardi, il coperchio ha cominciato ad alzarsi da solo per il vapore generato. L'acqua aveva raggiunto l'ebollizione.
Piccola nota: in questi 4 minuti (e alle mie condizioni climatiche/altitudine) il fornelletto ha consumato 12 gr di gas.





Dimensioni: pesi ed ingombri

Secondo le mie misurazioni, da chiuso il fornello è lungo 6,1 cm ed è largo, al massimo, 3 cm.
Da aperto è alto 7,8 cm. Ci sono altri 8 cm da un'estremità all'altra dei piedini. Sono necessarie quindi pentole dal diametro pari o maggiore agli 8/9 cm.
Tra il fondo della pentola e gli ugelli ci saranno 2,5cm.
Pesa 39 gr.


A seguire il paragone dimensionale con un normale accendino Bic grande, sia a fornello chiuso (anche se ho dovuto aprire leggermente i piedini per farlo stare in piedi)



che aperto.



Vista la sua compattezza, trova facilmente posto all'interno di un pentolino, sia sfuso

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)

che con tutta la sua custodia protettiva.




Considerazioni personali

Fornello piccolo, compatto e leggerissimo. L'ideale per un kit ultralight ma che, al contempo, offre buone prestazioni.
Secondo i miei test ci son voluti solamente 4 minuti per portare l'acqua all'ebollizione. Un piccolo bruciatore utile per preparare un thé veloce, un caffè o per scaldare l'acqua per del cibo liofilizzato.
Visti i 5 kg supportati (dichiarati dalla casa e non testati), si può anche pensare di usare questo fornello anche per qualcosa di più impegnativo.

Dato che, per forza di cose, tra bombola, fornello e pentola si creerà una struttura a torre, dovremmo mettere in conto anche il baricentro alto. Pentole troppo strette o troppo larghe potrebbero non avere una buona stabilità, quindi c'è da prestare attenzione a questo aspetto e, all'occorrenza, bisogna creare una struttura aggiuntiva per poterle reggere tutto in sicurezza.
Un altro problema può scaturire dalla centralità della fiamma, il calore viene concentrato in un solo punto e potrebbe non propagarsi adeguatamente alle pentole più larghe che non avranno un fondo apposito. Ciò significherà che, per non bruciare una eventuale pietanza, dovremo stare a mescolare in continuazione o avere la fiamma molto bassa.

Indubbiamente è un prodotto che ha dei limiti ma, se viene inquadrato nell'ottica giusta, può diventare un'ottimo compagno di viaggi.


Voi cosa ne pensate? L'acquistereste? Fatemelo sapere nei commenti QUI.