Ciao a tutti! Oggi vedremo il Miboxer C2-3000 mandatami per l’occasione dalla casa, che ringrazio per l’opportunità e la fiducia concessami

La casa ha deciso di non commercializzarlo ancora, ma di continuare a sviluppare una versione migliorata. Intanto, però, questa è un piccolo assaggio di ciò che potrebbe essere il modello definitivo che verrà messo sul mercato.

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Qui il link per la pagina ufficiale sul sito Miboxer.

Ci tengo a precisare che le recensioni sono fatte a livello amatoriale e senza l’ausilio di strumenti scientifici o di test in laboratori segreti all’avanguardia, pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno anche le mie umili osservazioni.


Caratteristiche ufficiali prese dalla casa:

- Select charging current automatically
- Adapt the power adapter automatically
- Stove the charging curve automatically
- Calucalate the remaning charging time automatically
- Calculate the battery capacity automatically
- Detect the battery internal resistance automatically
- TRecognize the battery type automatically
- Calculate the battery percentage automatically


La confezione e gli accessori

La confezione è totalmente in cartone leggero. Nella parte anteriore e posteriore troviamo la foto del prodotto e i dati principali, in quelle laterali vi sono riportati i dati sull'alimentatore da auto e la tipologia di batterie accettate dal caricatore.

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Aperta la confezione, il tutto è inserito in una bustina in plastica. Una volta estratto il contenuto abbiamo:

- il caricabatterie
- l'alimentatore da auto (avente nome CC-24)
- il cavo di ricarica, di generoso spessore e dall'alta robustezza percepita lungo 81,5 cm
- il manuale in lingua inglese

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

a seguire le pagine del manuale

Zoom in (real dimensions: 1024 x 482)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 489)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 487)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 485)Immagine


Il caricabatterie

Il C2 è un caricabatterie multi-chimica che accetta solamente le Li-Ion e le Ni-Mh ma non supporta le LiFePo4. Ha 2 canali indipendenti che, in maniera intelligente, riconoscono il tipo di batteria inserita e fanno partire il programma più congeniale, regolando anche la velocità più congrua alla chimica rilevata.

Guardandolo frontalmente notiamo monitor e i 2 canali per le batterie, le cui slitte scorrono in maniera impeccabile senza mai impuntarsi, e l'unico tasto che ha la funzione di passare dal canale 1 al canale 2 e che permettere di spegnere la luce del monitor in maniera manuale (tenendolo premuto quel qualche secondo) qualora il suo spegnimento automatico risultasse troppo lento per le nostre esigenze.

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Nella parte posteriore balzano subito all'occhio la grande apertura che permette un minimo di aerazione alla circuiteria e i 4 piedini gommosi che hanno sia il compito di mantenere rialzato il caricabatterie e sia di non graffiare e di non far scivolare sul piano di lavoro qualora fosse inclinato.

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Al di sotto dell'apertura per l'areazione vi sono riportate nuovamente tutte le batterie, e le chimiche, accettate dal dispositivo.

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Al polo positivo ci sono dei piccoli rialzi che permettono maggior contatto nel caso si inserissero delle batterie flat top

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Nella parte alta si trova il connettore dove andrà inserito il cavo per la ricarica

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Il cavo, come già detto, è lungo 81,5cm, ha una spessa copertura in plastica gommata e pare non temere strapazzamenti di ogni genere.

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Poi abbiamo anche l'alimentatore da auto che ci permette di poter ricaricare in tranquillità le celle durante i nostri lunghi viaggi.

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Al di sotto della porta USB vi sono un indicatore led e delle scritte che ci spiegano che, a seconda del colore acceso, il dispositivo sta erogando 5 o 12v.

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

L'alimentatore rileverà se avremmo attaccato il cellulare e si adeguerà di conseguenza erogando i 5v necessari

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

In caso contrario erogherà i 12v

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Il monitor ha una retroilluminazione bianca su caratteri neri. Quest'ultima non è particolarmente fastidiosa, il che non è un difetto, infatti non crea fastidio per la troppa luce generata durante le ore serali. I caratteri risultano molto ben visibili sia di giorno (anche con la luce diretta) e sia di sera.

Tra le informazioni indicate nella metà superiore dello schermo ci sono:

- il canale che stiamo visionando (C1 e C2)
- la % di ricarica della cella
- la chimica della cella inserita (NiMh/NiCd o Li-ion 4,20v)

Nella metà inferiore invece abbiamo 3 aree che ci danno informazioni multiple.

La prima, da sinistra a destra, ci indica il tempo rimanente (espresso in maniera indicativa) che poi diventa tempo impiegato per terminare la carica.

Al centro ci mostra in maniera crescente la corrente in A che si sta accumulando nella cella e, al termine della ricarica, questo valore rimane fisso e ci indica tutta la corrente immagazzinata alternandosi alla scritta FULL che indica il completamento dell'operazione. Questa parte di monitor ci avvisa quando inseriamo la batteria con la polarità inversa con il messaggio ERR.

Nell'ultima area invece i dati restituiti sono 3 e sono: la resistenza interna alla batteria, la velocità di ricarica in A e la velocità in V. Questi 3 dati ci vengono mostrati in maniera ciclica.

Vi lascio ad alcune foto delle varie schermate appena descritte.

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Metto anche qualche foto con diverse batterie nelle slitte

Ladda AAA e Eneloop AA

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Olight 16340 e Keeppower 18350

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine

Keeppower 18650 e lumintop 26650

Zoom in (real dimensions: 578 x 1024)Immagine


Tempi di ricarica

Per i miei test ho eseguito diverse ricariche su batterie di diverso formato e chimica, a seguire i vari dati sulla ricarica

Ni-Mh AAA Ladda da 900mAh - Ricarica partita con tensione a 1,22v - Ricarica terminata in 2 ore e 29 minuti

Ni-Mh AA Eneloop da 1900mAh - Ricarica partita con tensione a 1,19v - Ricarica terminata in 3 ore e 18 minuti

Li-Ion 14500 AW da 750mAh - Ricarica partita con tensione a 3,38v - Ricarica terminata in 1 ora e 46 minuti

Li-Ion 16340 Keeppower da 700mAh - Ricarica partita con tensione a 3,39v - Ricarica terminata in 1 ora e 44 minuti

Li-Ion 18650 AW da 750mAh - Ricarica partita con tensione a 3,32v - Ricarica terminata in 59 minuti

Li-Ion 18650 Keeppower da 3400mAh - Ricarica partita con tensione a 3,18v - Ricarica terminata in 3 ore e 28 minuti


Il monitor mi segnava, a ricarica terminata, 1,50v per le Ni-Mh e 4,20 per le Li-Ion. Ho misurato con il voltmetro e ho riscontrato per le prime 1,48v e per le seconde 4,19v.
Ciò ci porta a pensare che usando questo caricabatterie non si corre il rischio di trovare le celle sovraccaricate.


Dimensioni: pesi ed ingombri

Il C2 misura 14,42cm di lunghezza, 8,03 di larghezza e 4,71 di altezza comprensivi di piedino. Complessivamente pesa 194 grammi.

Lo schermo misura 5,2cm x 2,1cm.

La slitta può ospitare batterie con lunghezza massima di 7cm.

A seguire paragone dimensionale con un accendino BIC grande e con L'opus BT-C3100

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine

Zoom in (real dimensions: 1024 x 578)Immagine


Considerazioni personali

Dopo i miei test, questo caricabatterie è risultato un compagno affidabile.
Funziona bene, lavora con molti tipi di batterie e l'unica cosa che deve fare l'utente è inserire le batterie.
Bisogna possedere un alimentatore da muro con uscita USB o un power bank per alimentarlo perchè la confezione fornisce solo quello da auto.

Non ho riscontrato difetti.

Ne consiglieri l'acquisto? Si, certo! Specialmente a quella fascia di utenza che necessita solo di caricare le batterie e che non vuole impazzire stando dietro a tutte le impostazioni che possono avere quelli più completi.


Colgo l'occasione per informarvi che potete provare a diventare possessori di una torcetta frontale messa in palio da olight.

Vi sentite particolarmente fortunati? Partecipate al giveaway. Per maggiori informazioni cliccate QUI per andare alla pagina facebook del contest.